Vai menu di sezione

e-Government

La Società  SIT è stata incaricata dal Consorzio BIM della gestione del portale Myportal di cui si descrivono di seguito le principali caratteristiche.

Da tempo si assiste ad un importante processo di riforma della Pubblica Amministrazione che ha profondamente modificato le attività degli enti pubblici, anche grazie all’introduzione di nuove tecnologie ed all’ammodernamento dei Sistemi Informativi.A tale scopo la Regione del Veneto ha promosso la redazione di un progetto innovativo da sperimentare sul territorio della Comunità Feltrina ed estendibile al territorio della provincia di Belluno denominato “MyPortal”.
Nello specifico il progetto si prefigge di incentivare la relazione tra Pubblica Amministrazione Locale ed utente mettendo a disposizione, sia dei cittadini sia delle imprese, uno strumento di accesso ai servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione che possa essere facilmente personalizzabile.
Ad oggi hanno aderito al progetto le comunità montane del Feltrino, Agordino, Cadore-Longaronese-Zoldo, Alpago, Val Boite e Centro Cadore.

I servizi

Il progetto si basa, inizialmente, sulla costruzione di un portale generale in cui le Amministrazioni locali metteranno a disposizione informazioni di dominio pubblico. Sul medesimo portale verrà data ad ogni cittadino l’opportunità di costruirsi un proprio portale personale attraverso il quale accedere, via rete Internet, alle informazioni di proprio interesse, sia ricorrenti che estemporanee. Il servizio andrà a beneficio soprattutto di soggetti distanti dalla normale sede di residenza per esigenze di lavoro, personali ecc. Lo strumento è costruito con modalità tali da soddisfare le esigenze anche delle fasce più deboli della comunità, quali persone anziane o portatori di handicap, oltre che della piccola e media impresa.

In dettaglio

Oltre a fornire informazioni sull'attività degli enti fornirà a breve una serie di servizi on-line quali:

  • erogazione del servizio tributi mediante la realizzazione di un servizio di sportello telematico rivolto a cittadini, imprese e professionisti. Attraverso lo sportello ICI l’utente, precedentemente registratosi, potrà interrogare la posizione personale, valutare le aliquote, confrontare i dati dichiarati con i dati catastali a disposizione del comune, riscontrare incoerenze e segnalarle agli uffici di competenza;
  • Concessione edilizie – Previa identificazione, il portale consentirà al cittadino/professionista che ha iniziato questo tipo di procedimento amministrativo, la consultazione dello stato delle pratiche da lui avviate;
  • Personalizzazione – Il portale consente al cittadino, precedentemente registratosi, la possibilità di personalizzare una parte della Home Page rendendola “la propria porta personale” di accesso ai servizi di tutta la Pubblica Amministrazione . La Home Page sarà divisa in più parti tematiche e una zona sarà destinata alla personalizzazione che consentirà di inserire o togliere servizi

E' già attivo il servizio di compilazione on-line delle autocertificazioni.

Altri servizi previsti a corredo di quelli principali sono:

  • Motore di ricerca - Il progetto prevede la realizzazione di un motore di ricerca che consenta di reperire velocemente e facilmente tutti i documenti pubblicati nel portale nelle diverse sezioni (gare, appalti, delibere, servizi, avvisi, ecc.).
  • Multicanalità – Per costruire un rapporto adeguato tra ente e cittadino è necessario raggiungerlo al momento giusto attraverso il canale più adatto, scelto dal cittadino stesso. Per questo motivo tra i diversi servizi che verranno attivati sul portale e che danno informazioni al cittadino, sarà possibile attivare una comunicazione multicanale ente-cittadino (SMS, FAX, MAIL, VOCE, WAP). I servizi che potrebbero essere attivati sono per esempio: cinema, scadenze, mostre, spettacoli, avvisi comunali,  ecc).
  • Autenticazione e  single-sign-on - Il portale sarà progettato e realizzato seguendo tutti gli standard di sicurezza per garantire l’integrità dei dati sensibili. Per consentire al singolo cittadino di accedere a servizi specifici o personali, l’utente sarà soggetto ad una fase di autenticazione. Questa fase può essere di due tipi in base al possesso di una carta di identità elettronica (CIE) oppure di una carta nazionale dei servizi (CNS). Inoltre sarà implementata la funzionalità di single-sign-on che consentirà all’utente di non dover reinserire login e password ogni volta voglia accedere ad un’a rea protetta in quanto sarà il sistema che una volta riconosciuto l’utente registrato “inserirà per lui” le password richieste dai vari servizi. Nel caso in cui un cittadino non possegga CIE o CNS, la procedura chiederà la registrazione dell’utente tramite un modulo interattivo dove verranno richiesti dati anagrafici sufficienti all’i dentificazione. Successivamente verranno comunicati all’u tente, tramite un sistema sicuro (posta certificata o posta tradizionale) i dati relativi al proprio nome utente e password che identificheranno in modo univoco l’utente all’interno del portale

Gli enti che attualmente utizzano Myportal sono circa 65 e divisi per territori, sono i seguenti:

Pagina pubblicata Martedì, 28 Aprile 2015
torna all'inizio del contenuto